TEATRO

Sei personaggi in cerca d’autore, regia di Lavia. Le prove alla Pergola.

Sei personaggi in cerca d’autore di Luigi Pirandello, per la regia di Gabriele Lavia, in scena dal 24/10 al 2/11 al Teatro della Pergola di Firenze

Ci sono spettacoli che nascono e muoiono in una settimana. Altri che sono costruiti come un puzzle, con precisione e attenzione, tessera per tessera, gesto per gesto. Ogni singolo movimento deve partecipare alla coerenza interna della rappresentazione.

Ciò che colpisce della regia di Lavia è la cura (quasi maniacale) per ogni singolo dettaglio. Ogni singolo frammento, per quanto possa sembrare piccolo e insignificante è il pilastro su cui poggia un altro elemento dell’intera architettura scenica, nell’idea che ogni singola parte debba essere verosimilmente conforme e coesa con il tutto.

lavia
(fonte immagine:http://www.fondazioneteatrodellapergola.it/ai1ec_event/personaggi-in-cerca-dautore/)

Il percorso per arrivare a questo risultato ( che sicuramente accadrà) è estenuante: assistere alle prove dei Sei personaggi in cerca d’autore è faticoso, molto faticoso. Chi siede in platea non può non chiedersi quanto faticoso sia per chi agisce sul palco (faticoso ma anche di grande soddisfazione, sicuramente). Un lavoro impegnativo ( anche 9 ore al giorno) che viene approfondito nella pratica di palco ( le prove durano circa 2 mesi) giorno per giorno. “Così non è credibile” è forse la frase che il Maestro ripete più spesso. La credibilità e la veridicità ( e non solo la verosimiglianza) che è il fine (o dovrebbe esserlo) e l’arché del teatro cosiddetto classico è ricercata fino alla meccanizzazione dell’azione scenica.

La meccanizzazione dell’azione teatrale ( la domanda che non posso fare a meno di pormi è: “quanto spazio creativo l’attore si può permettere in questo caso?”) in questo spettacolo sarà poi anche un medium espressivo per rappresentare il messaggio che sta dentro al testo e a priori, nel pensiero dell’autore (Luigi Pirandello):

“Sei personaggi in cerca d’autore è probabilmente il testo di teatro più importante di tutti i tempi. Esso interroga il fondamento stesso del teatro: la contraddizione e la discordanza tra l’attore e il personaggio e l’impossibilità a fare dei due una sola unità. Ma dice Eraclito: “Da ciò che è più discorde, lo splendido accordo.” Gabriele Lavia

( fonte:http://www.fondazioneteatrodellapergola.it/ai1ec_event/personaggi-in-cerca-dautore/)

In conclusione, sicuramente questo spettacolo, in scena al Teatro della Pergola di Firenze dal 24 ottobre e poi in molti teatri d’Italia per tutta la stagione, non deluderà gli amanti di un teatro classico ( Pirandello passerà mai “di moda”? Non inzia ad essere un po’ anacronistico? ma queste sono domande che l’autrice del post, nella sua giovane ignoranza, non può fare a meno di porsi) che con la sua perfezione compositiva continua a emozionarci e farci dire “c’ero dentro”.

Se ti è piaciuto l’articolo leggi anche… I Pilastri della società. Premesse.

Annunci

2 thoughts on “Sei personaggi in cerca d’autore, regia di Lavia. Le prove alla Pergola.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...